Abbiamo chiesto ad alcune persone di raccontare la propria esperienza come partecipanti ai nostri seminari, ai laboratori, al respiro consapevole di gruppo o alle sessioni individuali di respiro e/o counseling, proteggendo ove richiesto la privacy, con uno pseudonimo.


RIGUARDO ALLE SESSIONI INDIVIDUALI DI COUNSELING, RESPIRO CONSAPEVOLE E ACCESS BARS

… eppure se anche io galleggio tra ciò che era prima e ciò in cui si sta trasformando il dopo… quando ti penso mi fai ancora bene! E conservo gelosamente il biglietto che mi scrivesti e ne diffondo il verbo ogni volta che posso.. e di riflesso quindi non fai bene solo a me ma a molti molti ragazzi negli anni!
E pensa dopo tutto il tempo passato da quella respirazione nella tua casina di San Michele!!! Ancora funziona!!! Grata sempre di averti conosciuto e felice di portarti ancora con me nel mio viaggio di vita!
Ha un suo cassettino dedicato
Ciao Fabri un bacione
AZ

Caro Fabrizio, approfitto del mio momento di entusiasmo per ringraziarti nuovamente con tutto il cuore per avermi sostenuta durante quello che io reputo il periodo più buio della mia vita. Oggi mi sento pervasa dalla gratitudine e il mio pensiero va anche a te, che con grande abilità, tatto e professionalità, hai saputo accompagnarmi all’interno del mio inferno personale e  mi hai aiutato a portare luce sulle mie tematiche interiori. I tuoi interventi, a volte dolci, caldi e accoglienti e altre volte invece più amari, pungenti e di difficile “digestione”, mi hanno aiutata a fare chiarezza su ciò che io sono veramente e sulla direzione in cui voglio andare. Avevo proprio bisogno di un’approccio che mi aiutasse a rimanere ancorata alle mie scelte di cambiamento.
A questo riguardo grazie per il “filmato subliminale”, che ha fatto la sua parte!
Grazie anche al tuo sostegno, il mio sentire, il mio decidere e il mio agire finalmente si sono allineati e ho potuto affrontare quei passi che non riuscivo proprio a fare, chiusa com’ero nelle mie gabbie e assorbita dalle mie emozioni instabili.
Quindi, per me sei IL COUNSELOR NUMBER ONE! 🙂
Tania Corazza

“Ciao a tutti, mi chiamo Gianni Antonello e ho il desiderio di scrivere questa mia considerazione per far conoscere una mia esperienza avuta in una decina di incontri di counseling.
Io frequento una scuola di ricerca interiore, la quale per perfezionare la mia conoscenza ha chiesto (a me e a tutti gli allievi) di frequentare delle sedute con un counselor a mia scelta.
Mi sentivo quasi “obbligato” a farlo e proprio perché non mi piacciono gli obblighi, iniziai quasi svogliato e scelsi Fabrizio Enea.
Dico con poca voglia perché ogni volta che si avvicinava l’appuntamento mi sembrava di dover affrontare una corsa a piedi, (iniziare a correre per me è il momento più difficile) capii dopo che erano le mie resistenze che frenavano, per paura di dover scoprire/affrontare me stesso.
Alla fine però era come aver terminato una meravigliosa corsa a piedi con tanto di doccia calda finale e mi sentivo pieno di energia derivata dal fatto che quello che avevo interiorizzato, consapevolmente o meno, mi dava sostegno e centratura, non euforia.
Ma andiamo per gradi perché quello che si può scoprire è semplice, ma nello stesso tempo rivoluziona la nostra relazione con noi stessi e di conseguenza con gli altri.
La cosa che mi preme dire per prima, è stato scoprire come noi abbiamo già tutto dentro, tutta la conoscenza delle nostre emozioni e sentimenti, ma giudicando e additando sempre qualcuno, rendendolo causa delle nostre sofferenze, ci allontaniamo dal nostro centro, non ci ascoltiamo più, dimenticando tutta la saggezza che ci appartiene da sempre.
La modalità nella quale si svolgevano questi incontri era dolce, ma ferma, non saprei spiegarla meglio, era come imparare da me stesso facendo fluire la mia energia senza che nessuno intervenisse in maniera più o meno aggressiva, era come se il lavoro lo facessi io perché l’operatore, (in questo caso Fabrizio) non faceva altro che aiutarmi ad attivare la mia consapevolezza.
Le intuizioni sentivo che erano mie, solamente mie ed era una sensazione bellissima, chiarivano delle situazioni ingarbugliate, non le risolvevano, nel senso che esteriormente sembrava non cambiare niente ma riuscivo a vederle da un’altro punto di vista e perciò tutto cambiava.
Ecco la fermezza, percepivo che non poteva essere altro che così, tutto il resto erano solo proiezioni della mente, era tutto chiaro.
E’ proprio vero, per cambiare le cose non occorre cambiare le cose, (anche perché è un lavoro impossibile) puoi solo cercare la tua trasformazione, il tuo centro, di conseguenza tutto il dolore perde la sua importanza. In questi incontri ho conosciuto la “comunicazione non violenta” CNV, con la quale ho imparato a osservare i fatti senza giudizio, a percepire quali erano le emozioni che si attivavano in conseguenza a questi fatti e quali bisogni insoddisfatti andavano a toccare per causare così tanto dolore. Ho imparato, o meglio sto imparando, a chiedere in modo non violento affinché questi bisogni possano essere esauditi e non condizionino le relazioni, di qualsiasi natura esse siano.
Sono dei passaggi ben stabiliti, decisi, che lasciano spazio solo ad un lavoro interiore e quindi privi del giudizio rivolto sia agli altri che a noi stessi, alla fine non giudicando gli altri ci si sente sempre molto alleggeriti.Si concludeva con il respiro circolare, dove avevo la sensazione che tutto quello che stavo imparando si integrava a livello cellulare/fisico più che mentale.
A volte, durante il respiro, avevo delle vere e proprie visioni, con delle illuminazioni che mi cancellavano qualsiasi dubbio, altre solo formicolii in tutto il corpo, in altri si presentavano dei dolori fisici legati a qualche emozione, ogni respiro era diverso, l’unica cosa che accomunava tutti i respiri era una sensazione di energia potente che cominciava a circolare dentro di me. Il tutto avveniva in completa presenza, era come sognare, ma presenti. Le musiche che ascoltavo durante il respiro mi aiutavano molto, io adoro la musica, quasi tutta, ma quelle durante il respiro mi davano una sensazione di apertura e mi aiutavano molto durante il mio “viaggio” di presenza. Per quanto mi riguarda è una esperienza che consiglio a tutti, anche perché fino ad oggi è l’unica via che conosco per cominciare a prendere in mano la propria vita e cominciare a lavorare veramente. L’unico vero lavoro che desidererei fossimo “obbligati” a fare.
“(dopo una sola sessione di counseling e respiro) … spero ti siano arrivati alcuni grazie! quelli che ti esprimo quasi ogni giorno ogni volta che respiro senza quel nodo alla gola e che mi dannno fiducia in un domani..o se vuoi un presente in divenire felice…sono troppo silenziosi e distanti per arrivarti ma magari li percepisci come energia positiva che contribuisce al tuo benessere !”
Francesco, ottobre 2014

“Carissimo Fabrizio, ho partecipato ad una sola sessione di Respiro Consapevole che avete tenuto a Santa Lucia di Piave, sono stata coinvolta da mio marito che invece ha frequentato tutto il vostro percorso. Ciò che vorrei dirvi è GR AZIE !
Ricordo ancora con immutata intensità ogni minuto di quell’esperienza e l’evoluzione che ha contribuito ad alimentare in me.
Ringrazio la Vita per avervi incontrati!”
Lisa M.

“Mi chiamo Laura, ho sentito parlare per la prima volta di Counseling da una cara amica che si era trovata ad affrontare la perdita improvvisa di un genitore . Poi in seguito , di “respiro consapevole” da una persona a me molto vicina a quel tempo. Non posso negare di essere stata un po’ scettica durante i loro racconti, quando si parla di filosofie orientali o figure parallele al noto psicologo e’ facile sminuire la professionalità e gli insegnamenti di ciò che non si conosce! La mia e’ una storia molto comune, quella di una persona che si è trovata ad affrontare prima una separazione e poi una seconda delusione. Non riuscivo più a mangiare e passavo le giornate a piangere pensando a quello che avevo perduto. Rimpiangevo i bei momenti passati ed ero spaventata per le incognite che mi avrebbe riservato il futuro. Pensando a tutto questo non riuscivo a cogliere la bellezza delle cose che avevo intorno ogni giorno… un tramonto, un fiore, una mano che mi veniva tesa alla mia richiesta soffocata di aiuto. Poi tra la marea di volantini e depliants che si tengono di solito in qualche cassetto di casa ho trovato una cartolina che mi era stata portata da un amico qualche tempo prima… “Sperimenta la potenza del tuo respiro”… e ho cominciato a leggere. Ho preso il telefono in mano e tra una lacrima e un singhiozzo ho fissato un appuntamento. La mia esperienza è stata molto positiva , ho trovato una persona estremamente preparata che credo abbia trasformato la sua passione in un lavoro . Ho trovato disponibilità e flessibilità negli orari , ho trovato risposte e nuovi interrogativi su cui lavorare e una cosa da non sottovalutare, penso di avere trovato un amico. L’esperienza del respiro consapevole penso che ognuno di noi la debba provare. Viviamo dentro a un corpo che non conosciamo , ma che ci vuole bene, e nonostante non ci curiamo spesso di lui, ci trasmette impeccabilmente le emozioni o le paure che abbiamo bisogno di provare nell unico posto in cui siamo e possiamo vivere… IL PRESENTE ! Grazie Fabrizio.”
Laura M.

“Alle volte nella propria vita, come nella mia, si cerca, anche inconsapevolmente, un modo per ritrovare quella carica, quella serenità, quell’equilibrio che si avvertono come perdute o decisamente affievolite. La mia partecipazione alla prima lezione di breathwork è stata del tutto casuale…casuale se vogliamo ancora credere al fatto che noi non siamo gli unici artefici del nostro dolore e della nostra gioia! Da allora oltre allo stupore e all’energia di un’esperienza che definirei extrasensoriale ho aperto nuovamente gli occhi sul mondo, e quindi anche e soprattutto su me stesso…sto diventando una persona consapevole attraverso un profondo percorso meditativo…almeno questo è quello che vivo io. Non ho mai provato alcuna forma di meditazione nella mia vita…ma ora intendo perfettamente quando un mio caro amico mi disse “sarà come fare 10 lezioni di yoga in una sola volta”. Datevi la possibilità di provare questa esperienza e di migliorare la vostra vita…nella peggiore delle ipotesi rimarrà esattamente com’è oggi!”
Michele Z.

“Caro Fabrizio, volevo ringraziarti per la bellissima esperienza di respiro in acqua della scorsa settimana. E’ stata una esperienza fantastica, anche se sul momento, ho dovuto affrontare momenti difficili come la mia paura di annegare vissuta da piccola e le sofferenze di mia madre quando io ero in pancia e che io ho sicuramente percepito e rivissuto in questa esperienza, pero’ alla fine c’è stata una nuova nascita… grazie a Fabrizio, e a questa esperienza ho liberato tutte le mie tensioni e la mia mente… nei giorni successivi ho dormito benissimo ed ho camminato un metro sopra terra mi sentivo leggera… quasi euforica, direi Libera ! … e ancora adesso sento solo belle sensazioni…
Consiglio a tutti di provare almeno una volta…… questa esperienza veramente esclusiva. Sicuramente io e il mio compagno, entusiasta anche lui dell’esperienza fatta, la ripeteremo al più presto…
Grazie ancora di cuore, e arrivederci a presto”
Sonia

“Ringrazio per l’esperienza provata questo stesso sabato a Vicenza… sconvolgente ed estremamente rasserenante allo stesso tempo… le parole tuttavia non bastano per spiegare certe emozioni. Sono certo sarà l’inizio di un nuovo cammino. Grazie.”
Michele

“… ti volevo ringraziare della bellissima esperienza che mi hai fatto provare 2 settimane fa, a dir poco unica, e devo dire che mi ha permesso di fare una vacanza mooolto serena, e ancora oggi “vivo” di rendita ;)”
Stefano

“… mi sembra doveroso da parte mia inviarti questa mail di puro e semplice ringraziamento: l’esperienza di ieri sera è stata così intensa, profonda, sconvolgente, si è aperto uno spazio di infinite possibilità sconosciute alla ricerca di se stessi, esperienza unica, grazie veramente!
A presto”
Michela

“Grazie ancora! Serata di breathwork bellissima! Ho ancora il sorriso stampato in faccia :-))”
Alessandra Bertoletti

“Wow wow wow …. una esperienza incredibile, indescrivibile… ma che fa star bene… la consiglio vivamente a tutti, come percorso personale di crescita e di consapevolezza. un grazie a Fabrizio e a tutti quelli che hanno partecipato con me all’incontro di Bassano _/\_
15 giorni dopo…
secondo appuntamento per me ieri sera….indescrivibile….grazie grazie grazie, veramente grazie a tutto il gruppo. Siete fantastici ed è MERAVIGLIOSO RESPIRARE CON VOI :)”
Silvano Z.

“Era la mia prima volta di respiro consapevole, la sperimentavo con grande curiosità, ma mai avrei immaginato qualcosa di tanto potente. Mentre Fabrizio spiegava ai partecipanti di cosa si trattava e cosa potevamo sentire, la domanda che mi ponevo era se il mio corpo (con cui ho un rapporto piuttosto “limitato”) e soprattutto la mia mente così cognitiva, mi avrebbero permesso di provare anche solo in parte ciò che Fabrizio descriveva. Mi sono lasciato andare e condurre… beh alla fine non ho potuto fare altro che dire “cavolo se corpo e mente me lo hanno permesso…”, questo la dice lunga sulla potenza che questo strumento ha avuto per me, catapultandomi in un’altra dimensione con sensazioni fisiche intensissime, immagini che mi attraversavano la mente e alla fine un sentimento di purificazione che mi ha fatto dire che il giorno dopo non sarei più stato la stessa persona…”
Riccardo N.

“Per me è stata un”esperienza bellissima, mi piace e spero di poter tornare a praticarlo; spalanca il mondo dentro di me… io non dimenticherò mai quelle sensazioni, spiegarlo a parole è troppo semplice, è un esperienza che vale la pena vivere.”
Alessandra B

“Ciao Fabrizio, mi sento di ringraziarti con tutto il cuore per avermi aiutata a fare luce e chiarezza sulle mie dinamiche interiori.. dopo il nostro ultimo incontro mi sento finalmente sbloccata e molto più felice! Grazie davvero per il tuo lavoro, la tua passione, la tua presenza. 🙏🏼”
T. C.

RIGUARDO AI SEMINARI SULL’EMPATIA E LA CNV

“Grazie a Fabrizio per questo week end sull’autoempatia.Ho apprezzato molto il suo modo di condurre, gentile, chiaro ed efficace nelle spiegazioni, così come i momenti di pratica basati sulle esperienze personali. L’accoglienza è stata splendida, e mi sono sentita molto a mio agio. Ho voglia di imparare meglio a parlare CnV!” Laura

“è tutto in una parola: grazie : )
Le due giornate di ascolto interiore cnv sono state molto importanti per me. La sensazione, dopo l’ultimo esercizio di domenica in cui ho lavorato su qualcosa di spiacevole fino ad arrivare ai miei bisogni e alla consapevolezza di quanto posso fare già da subito per prendermene cura, è stata potente e dolce nello stesso tempo.
E’ come se tutto ciò che ho vissuto, amato, sofferto, imparato finora acquisisse corpo e anima dandosi appuntamento domenica nel fiume di possibilità che ho scritto.
Lo stupore gioioso di riconoscermi nel mio valore profondo e concreto è continuato con intensità nei giorni seguenti e ora è parte di me, della mia capacità di osservare e ascoltarmi, soprattutto tramite ciò che mi infastidisce. Ti chiedo di conoscere presto le prossime date perchè vorrei dare la possibilità ad amici, parenti, colleghi e professionisti di fare questa esperienza.
Sai che da trent’anni, faccio e propongo formazione aziendale di buon livello per sviluppare le relazioni con i clienti, la gestione dei collaboratori, la risposta alle obiezione dei clienti, il lavoro in team.
La differenza sostanziale che ho trovato e sperimentato è la connessione profonda e autentica che si sviluppa con la tecnica della CNV sia in lavoro di gruppo che nella sessione individuale che passa nel lasciar vivere il dolore nell’ascolto della persona e del linguaggio del corpo senza giudizio o fornitura di soluzioni da parte del counselor. Questo spazio di ascolto libero apre strade inattese di crescita personale e professionale che passano da soluzioni possibili proposte dalla persona in relazione di aiuto.
Il passaggio cardine della CNV: osservazione, ascolto dei sentimenti, individuazione bisogni e formulazione richiesta è commovente nella sua semplicità ed efficacia.
La Comunicazione Nonviolenta apre spazi di crescita personali e professionali a 360 gradi in quanto ogni lavoro passa per la relazione e la relazione prevede la soluzione felice e attiva dei conflitti. E, con questo, penso che tu e le persone che lavorano nel tuo team aprirete spazi di consulenze innovativi molto ampi da offrire nell’ambito della formazione aziendale, familiare e scolastica.
Attendo con grande aspettativa il primo seminario del 2015 “CNV Mediazione” che terrai in Italia: sarà per me, persone e professionisti che vorranno unirsi una occasione unica di crescita condivisa personale e professionale.”
Silvia Zanotto
Agente immobiliare a Bassano del Grappa dal 1996
Già responsabile Formazione Regionale Veneto (Fiaip) Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali

Carissimi Giovanna e Fabrizio, è tutto in una parola: grazie : )
Le due giornate di ascolto interiore sono state molto importanti per me. La sensazione, dopo l’ultimo esercizio di domenica in cui ho lavorato su qualcosa di spiacevole fino ad arrivare ai miei bisogni e alla consapevolezza di quanto posso fare già da subito per prendermene cura, è stata potente e dolce nello stesso tempo. E’ come se tutto ciò che ho vissuto, amato, sofferto, imparato finora acquisisse corpo e anima dandosi appuntamento domenica nel fiume di possibilità che ho scritto.
Lo stupore gioioso di riconoscermi nel mio valore profondo e concreto è continuato con intensità nei giorni seguenti e ora è parte di me, della mia capacità di osservare e ascoltarmi, soprattutto tramite ciò che mi infastidisce. Vi chiedo di conoscere presto le prossime date perché vorrei dare la possibilità ad amici, parenti e conoscenti di fare questa esperienza.
Un abbraccio bello e grande come un girotondo con voi!
Silvia

Grazie per tutto ciò che ci avete Donato! Stiamo mettendo in pratica….e…..abbiamo già ottenuto ottimi risultati. Io in particolare sto facendo molta meno fatica a livello di testa e ottengo risultati eccezionali. Ancora grazie e a presto
Loretta

Alla fine del secondo corso di approfondimento ho manifestato un forte disagio, direi frustrazione, nei confronti di ciò che avevo appreso, perché consapevole della potenza e del potenziale del nuovo modo di comunicare ma allo stesso tempo impaurito dalla difficoltà di portarlo all’interno della mia quotidianità. Poi, giorno per giorno, mi è venuto naturale in alcune situazioni spostare la conversazione e il mio modo di ascoltare e comunicare con gli altri nella nuova direzione appresa. Questo mi ha fatto sentire appagato della qualità delle conversazioni, mi ha permesso di raggiungere il reale nocciolo di alcune questioni e di poter esprimere il mio sentire senza rischiare di offendere l’altro o di non essere compreso. In particolar modo, aver condiviso questa esperienza con mia moglie, ci ha permesso di migliorare la qualità dei nostri confronti, riducendo le incomprensioni e i silenzi a vantaggio di condivisione di sentimenti e bisogni: terreno nel quale alla fine è facile incontrarsi, capirsi e amarsi.
Stefano M.

RIGUARDO AL LABORATORIO ANTISTRESS IN VOLKSWAGEN (per conto di Vera Consult)

Ho partecipato al seminario anti-stress di Fabrizio: due ore intense, in cui riesce a catturare e mantenere l’attenzione, alternando in maniera estremamente efficace momenti di attivazione cognitiva, di coinvolgimento emotivo, di riflessione su di sé, di sperimentazione attiva, in un clima piacevole e divertente. Mi ha dato nuovi strumenti pratici che arricchiscono la mia “cassetta degli attrezzi” personale professionale, in particolare ho cominciato ad utilizzare in maniera sistematica i 20 respiri collegati per un rapido reset mentale (e funziona!) e il contatto con le mie emozioni nei 90 secondi di chimica, grandioso nelle scoperte che porta con sé.
Mariavittoria Norsa, senior trainer

Fabrizio è un counselor bravo, dinamico e competente, capace di attivare l’aula rispetto a temi spesso poco conosciuti, di offrire un altro punto di vista utile e funzionale all’audience aziendale. Offre esempi illuminanti e sim-patici in grado di catturare l’attenzione e l’ascolto. Coinvolgimento, entusiasmo e curiosità: questo ciò che molti partecipanti trattengono e “si portano a casa” dai suoi corsi. Provare per credere!
Elisabetta Lecis, trainer

L’esperienza che sto facendo con Fabrizio è estremamente positiva;
Il suo stile di conduzione è accattivante, coinvolgente e dimostra “ascolto attivo” nei confronti dei partecipanti in aula. Il suo punto di forza è la capacità di rendere di facile comprensione, contenuti molto complessi e arzigogolati: tramite esempi, metafore, immagini e supporti video, rende chiaro e intuitivo ciò che in realtà è frutto di studi teorici molto approfonditi.
I riferimenti citati in aula vengono comunque sempre contestualizzati, ma tradotti in maniera efficace e soprattutto, comprensibile a tutti.
In due ore di corso, riesce a tenere alta l’attenzione dell’aula intervallando momenti di passaggio di contenuti con “time out” di attivazione fatti di esercitazioni, sperimentazioni ed evidenze.
I partecipanti hanno largo spazio di azione: fanno domande che vengono recepite, riformulate e approfondite dal docente in maniera puntuale e chiara, anche quando queste si presentano come obiezioni dirette.
E’ davvero molto bello vedere come, i partecipanti escano felici e “rilassati” da queste due ore di incontro, nei quali si trovano ad approfondire delle tematiche conosciute da tutti, ma mai nominalizzate…questo li rende più consapevoli.
Anche gli esercizi proposti hanno un impatto molto forte, in quanto sono di facile implementazione e soprattutto….danno benefici riconoscibili ed immediati!
Mi sento di consigliare vivamente Fabrizio e il suo corso, che anche su di me, ha avuto benefici misurabili ed evidenti.
Quindi, GRAZIE!
Lisa Manzati, formatrice

Dai Responsabili Assistenza post-vendita
“Laboratorio serale molto utile, interessante, apprezzato (Responsabile Clienti Assistenza post-vendita)”
“Apprezzatissimo l’incontro con Fabrizio Enea, laboratorio serale, distensivo per humor e riflessivo” (Responsabile Clienti Assistenza post-vendita)
“Ottime le due ore con il guru spirituale, esperienza da ripetere, bella.”
“Un plauso a Fabrizio, detto “Il Maestro”. Felice Colonna”
“Molto interessante l’intervento di Fabrizio Enea sulla gestione dello stress”
“Apprezzato molto il laboratorio serale di Fabrizio Enea”

RIGUARDO ALLE VACANZE DENTRO

Ciao a tutti, volevo ringraziarvi x questa settimana vissuta insieme con me ed i miei 3 figli. E’ stato importante fermarsi in modo diverso con la possibilità di riposo, introspezione e svago.
La possibilità di lavorare su di me, di avere degli spazi da sola e contemporaneamente vedere l’approccio educativo della Comunicazione Nonviolenta (più rispettoso ma anche più impegnativo perché nuovo nello scenario educativo) sono stati molto utili e la figura maschile (Fabrizio) affiancato come Counselor esperto nell’educazione emotiva dei bambini, è stata importante x i miei 3 figli maschi!
I bambini sono stati bene, l’ho proprio sentito e avere condiviso con loro da sola esperienze nuove come il rafting e l’equitazione x loro è stato un valore aggiunto all’esperienza della casa.
Mi porto a casa la possibilità di imparare a relazionarmi in modo più consapevole, positivo e sereno con i miei figli attraverso gli strumenti che offre la Comunicazione Nonviolenta: so che questo approccio nuovo al bambini e alla relazione necessita di tempo per diventare un’abilità acquisita, ma è ciò che desidero profondamente per il benessere mio e dei miei bambini.
Abbiamo preso anche qualche spunto dalla quotidianità vissuta a C’ERA UNA SVOLTA: preparare insieme il cibo e la tavola, riordinare insieme con la stessa modalità tutti i giorni e la filastrocca prima dei pasti… insomma UNA VACANZA DAVVERO DENTRO!
Vi abbraccio Giovanna, Fabrizio ed Elena
con gratitudine
Marina

RIGUARDO AI CORSI INTENSIVI

in riferimento all’intensivo a Bassano dal 30/06/12 al 1/07/2012:
anffff…..due giorni così intensi…come faccio a spiegarlo con le parole??? Dovevate esserci…. ecco.
Beh…intanto un grazie immenso a chi ha organizzato il tutto e a chi ha reso possibile l’evento con la propria presenza.
sono stati dei momenti magici, densi, consapevoli…
Qui ed ora…. e poi il respiro in acqua… potenza allo stato puro… che meraviglia… che meraviglia rinascere e veder rinascere gli altri e che carica… che scarica di consapevolezza.
BUONA VITA _/\_ a tutti ^_^
Silvano Z.

in riferimento all’intensivo a Bassano dal 30/06/12 al 1/07/2012:
Ciao a tutti,
mi chiamo Michela e per la prima volta ho sperimentato la tecnica del respiro circolare. Direi che mi e’ piaciuto molto. La cosa che mi e’ successa che mi ha sorpreso e scioccata più di tutte è stata che appena ho aperto gli occhi dopo aver finito la prima sessione di respiro la stanza in cui mi trovavo non era piu’ uguale a quella di prima. Era molto molto più grande, più luminosa ed i miei occhi non riuscivano a credere a quella cosa. Ho provato a chiuderli e riaprirli un paio di volte, ma niente….quello che vedevo era una stanza GRANDE e molto molto più luminosa. La seconda sessione di respiro che ho provato con quest’esperienza fatta e’ stata a contatto con l’acqua. Premetto che io ho il terrore dell’acqua soprattutto rimanere con la testa immersa. Ma mi sono voluta mettere alla prova e ho superato anche questa. Sono riuscita a fare la sessione completamente immersa nell’acqua (con boccaglio e maschera) e dico che sono uscita con un senso di pace dentro di me che non avevo ricordi di provare, soprattutto nei confronti dell’acqua. Una parte di me ha fatto veramente pace con l’acqua e ne sono strafelice. Voglio ringraziare Fabrizio che mi ha rassicurato e sostenuto fino alla fine e tutto il gruppo che mi ha accompagnato in questa mia nuova avventura straordinaria.
BUON RESPIRO A TUTTI!!!
Michela

in riferimento all’intensivo a Bassano dal 30/06/12 al 1/07/2012:
Da dove cominciare: Intanto grazie a Voi che avete condotto il seminario, che l’avete organizzato, che credete nel potere trasformativo del respiro..
E’ stato un weekend pieno, intenso, che mi lascia la conferma che respirare mi riporta a casa..
Mi riporta a me. Respirare purifica, crea spazio ad una nuova visione di se stessi..
Sto facendo la tesina e tra tutte le definizioni di Rebirthing che ho trovato ne ho coniato una mia totalmente personale: ”il R. e’ esperienza di se stessi” (tipo ”voglio vedere cosa succede se mollo la presa e mi lascio cadere”). Le ”pratiche sciamaniche” mi hanno sedotto per l’ennesima volta.. La mia anima risuona forte, fiera, luminosa ogni volta che mi ritrovo a partecipare a dei riti sciamanici e si rinforzano i miei legami con gli elementi della natura… La sento chiamarmi, ricordarmi di essere vigile.. attenta.. coraggiosa (e’ la cartina che ho pescato alla fine) che e’ tempo.. il mio tempo.. Il respiro in acqua….. esperienza meravigliosa.. che auguro a chiunque.. intima.. potente..
Ho visto riproporsi lo schema di tutta la mia vita: io che vedo la luce, io che sento il rinoceronte che spinge e dice va che e’ tutto ok..
io che parto ma qualcosa mi trattiene.. Ed e’ qualcosa al di fuori di me ma a cui non riesco a sottrarmi se non decidendo di cambiar strada e mi ritrovo smarrita, al buio, terrorizzata perche’ se non esco moriro’ e il tempo stringe.. E poi uscire (aiutata da Fabrizio mi hanno detto.. ma anche l’ostetrica ha dovuto ”infilarsi” in mia madre e venire a prendermi perche’ ”non volevo” uscire), sentire il corpo pesante, stanco, dolente.. mentre mi tenevano a galla ho desiderato che mi lasciassero sola, che mi lasciassero scivolare nell’ acqua senza sostegno.. ma con la pace nel cuore..
Grazie Fabrizio pe aver incrociato la mia strada, per il tuo umorismo, per insegnarmi/assistere a respirare..
Grazie Giovanna per i tuoi occhi.. i tuoi sguardi.. Che nell’incontrarli ho trovato/ritrovato il coraggio di sostenerli, di guardarmi dentro..
E non capita tutti i giorni di incontrare se stessi attraverso degli occhi cosi..
Un abbraccio
Sarita

Da questo intensivo di respiro mi porto dentro una tranquillità e una fiducia verso me stessa che mi portano ad andare avanti senza aver paura di sentirle sulla pelle le emozioni, belle o brutte che siano. Questi giorni con persone che non conosco, mi permettono di conoscermi molto di più e a capire quali sono i miei pregi, perchè ci sono (Albero). Sento sempre quesi momenti come forti scambi tra persone che non sono finite nello stesso posto per caso. L’esempio lampante per me è stata C., mi sono rivista tantissimo in lei all’inizio del mio percorso. Ho rivisto l’insicurezza, la sensazione di non essere mai adatta ai momenti e quindi di non vivere e rimanere quindi sotto una campana di vetro, rivedermi mi ha fatto tenerezza e piacere perchè non ho nessun senso di colpa o rimorso, perchè anche se il percorso della vita non finirà mia, mi sento fortunata perchè adesso posso e voglio scegliere io per me stessa. La visualizzazione più intensa che ho avuto è stata durante la prima respirazione: ho visto un campo di orzo, tutto giallo dorato e io che camminavo avanti sfiorandolo con le mani con una leggerezza… e in fianco ho visto l’anima che io vorrei a fianco nella mia vita. Inoltre arrivavo davanti ad un portone enorme e riuscivo ad aprirlo e il mio viaggio continuava verso altri portoni…
Sara

… gran bella due giorni semplice e diretta ma allo stesso tempo intensa e potente: bella la sperimentazione di vari tipi di “posizioni” per respirare… Fabrizio molto bravo, tranquillo, chiaro, sicuro, ottima gestione e mantenimento del qui ed ora… belle le attività collaterali al respiro semplici ma efficaci forse se ne può aggiungere una o due ma comunque grazie all’ambiente e al setting creato e mantenuto egregiamente per entrambi i giorni è stato quasi come meditare senza sosta in un flusso energetico costante e coinvolgente.
Fabio F.